Nuovi ricordi

aprile 29, 2008

Ah, Gunter Grass da Fazio dice che ancora scrive con le care vecchie Olivetti… Non le cambierei con un sano computer, per carità, però conservano quell’alone di nostalgia, romanticismo e sapore di passato che mi affascinano sempre.
Una società strana la nostra, un computer di 10 anni fa non ha lo stesso effetto. E nemmeno un cellulare o un telefono. E invece quei vecchi apparecchi a manovella, o i telefoni sip grigi con la ruota per comporre i numeri… quasi magia.
E la vecchia Vespa, o l’originale Cinquecento, le prime macchine fotografiche.
Una volta un sociologo mi ha detto che la nostra società è “adolescenziale”, si cerca sempre il nuovo, l’ultimo modello di ogni cosa, non si pensa più al passato, non si progetta il futuro, si è concentrati solo sul presente e si perdono molte cose.
E’ il momento di crescere un pò…

“Sbucciando la cipolla”, Gunter Grass (Ed. Einaudi)